Domande frequenti

  • perchè piante e tappeti erbosi richiedono concimazioni differenti? +

    Per una corretta nutrizione del tappeto erboso è necessario valutare le esigenze nutrizionali del miscuglio di graminacee utilizzato e dell'andamento climatico; infatti nelle stagioni di attiva crescita, come primavera e autunno, saranno necessari maggiori apporti di concime, mentre in estate e in inverno si possono interrompere le concimazioni.

    Il tappeto erboso richiede piu' concimazioni frazionate (poco ma spesso!) rispetto ad alberi da frutto o ad ortaggi poiché è una coltura in rapida e continua crescita e lo sfalcio porta via nutrienti.

  • La pianta è nella posizione giusta? +

    Questa è la prima domanda da porsi quando si aggiunge una pianta in casa o in giardino. E' importante sapere su una pianta preferisce il pieno sole, come gerani o lantane, o se è meglio metterla in ombra, come per le ortensie. Inoltre è necessario conoscere anche il tipo di terreno piu' indicato: piante "acidofile" (camelia, azalea, rododendro, magnolia...) vogliono terreni acidi; al contrario, piante quali cistus, acero e biancospino, preferiscono terreni calcarei. Una pianta posta nelle condizioni non consone, anche se trattata bene, è più debole e suscettibile ad attacchi da parte di patogeni.

  • Il muschio sta invadendo il mio patio +

    Generalmente muschi e licheni si presentano quando vi è un ambiente molto umido. Per eliminare questo tipo di infestanti si consiglia di applicare un prodotto specifico come Natria erbicida pronto all'uso o concentrato per devitalizzare muschi e licheni. Successivamente quando si sarà formato un feltro nero è possibile rimuoverlo pulendo la superficie. E' importante evitare di lasciare residui del muschio sulle superfici o residui vegetali tra le fessure (es: tra gli autobloccanti o beole) per evitare il reinsediamento di queste piante. Inoltre Natria erbicida non macchia pertanto è utilizzabile anche su arredi in pietra o vasi, utilizzato regolarmente costituisce un valido aiuto per prevenire lo sviluppo di questi organismi.